Riso Aldo

Aldo Riso

Nato a Santa Maria di Leuca il 24 agosto 1928.

Viveva a Roma ma spesso s‘incontrava a Specchia, dove contava molti amici ed estimatori.

Il sindaco di questo paese, On. Antonio Lia, riconoscendo l’alto valore dell’artista, lo insigni con la cittadinanza onoraria. In questo tranquillo paese trovava humus creativo e vi trascorreva lunghi periodi.

Aldo Riso è stato un artista che ha saputo interpretare la sua terra: ne ha colto l’essenza esaltando il biancore delle costruzioni, gli azzurri cieli e i verdi degli ulivi contorti.

La sua tecnica preferita era quella dell’acquerello, dove era un maestro indiscusso, ma non disdegnava l’olio e la grafica.

Grande viaggiatore, era però noto soprattutto come vessillifero della terra di Puglia, della quale, guadagnandosi il nome di “pittore della luce”, sapeva ricreare gli splendori con un acquerello sapiente e vivo, derivato da un attento studio del colore e della luce.

Dal 1956 Aldo Riso, oltre ad aver presentato numerose personali in tutte le più importanti città italiane, aveva esposto anche a : Colonia, Berlino, Vienna, Parigi, Philadelphia, Belgrado, Atene, Barcellona, Madrid, Montreal, Toronto, New York, Mexico City, Buenos Aires, Asuncion e in Sud Africa. Di lui si erano occupati numerosi quotidiani e pubblicazioni artistiche specializzate, e le sue opere sono presenti in moltissime collezioni pubbliche e private.